HomeAmbienteI Serrai di Sottoguda un canyon di ghiaccio e roccia

I Serrai di Sottoguda un canyon di ghiaccio e roccia

I Serrai di Sottoguda un canyon di ghiaccio e roccia

Sottoguda, piccola frazione del comune di Rocca Pietore, è il borgo che introduce e custodisce la magnifica gola dei Serrai, sede leggendaria del regno di Re Ombro e un tempo unica via d’accesso ai pascoli ai piedi della Marmolada, la Regina delle Dolomiti.

Questa gola, scavata nella roccia dal torrente Pettorina, regala ai propri visitatori uno spettacolo naturale d’incredibile bellezza: in inverno le alte pareti rocciose ospitano incredibili cascate di ghiaccio e, soprattutto dopo un’abbondante nevicata, il paesaggio imbiancato immerge lo spettatore in un ambiente incantato. In estate, il ghiaccio si scioglie lasciando spazio a delle cascate vere e proprie, le cui acque si mescolano a quelle del torrente Pettorina in una sinfonia di suoni e gorgoglii. La natura qui si unisce a storia e architettura con le due gallerie scavate durante la prima guerra mondiale, la grotta della Madonna e la chiesetta di Sant’Antonio.

Arrivati in corrispondenza della cascata di Franzei, la gola si apre leggermente a creare una cornice naturale intorno alla Marmolada. Continuando il percorso si raggiunge infatti Malga Ciapela, dove, prendendo la funivia, è possibile salire verso la cima della Regina delle Dolomiti e da qui godere di un panorama mozzafiato dall’alto dei 3265 m della terrazza panoramica di Punta Rocca.

La Marmolada, forse ancor più dei Serrai, è connubio di storia e natura: il Museo Marmolada Grande Guerra 3000 m, situato nella stazione intermedia di Serauta, nei pressi della Zona Monumentale Sacra, ricorda infatti ciò che accadde ai soldati austro-ungarici e italiani, che furono mandati a combattere sulle vette della Regina fra il 1915 e il 1917, in condizioni di vita e atmosferiche proibitive.

Share With:
Rate This Article
No Comments

Leave A Comment

3 × 1 =